Pnrr - Unione dei Comuni della Pianura Reggiana

Pnrr - Unione dei Comuni della Pianura Reggiana

DESCRIZIONE PROGETTI PNRR MISSIONE 5 INCLUSIONE SOCIALE

PROGETTO AMBITI COINVOLTI TITOLARE DESCRIZIONE

1.1.4 SUPERVISIONE OPERATORI SERVIZIO SOCIALE E PREVENZIONE BURN OUT

TOT. € 210.000

CORREGGIO

GUASTALLA

CORREGGIO

La complessità del lavoro di servizio sociale richiede continua formazione e manutenzione, sia dal punto di vista dell’aggiornamento di modelli, metodi e tecniche, sia come spazio di riflessione personale e di gruppo, sia come luogo di approfondimento del proprio “sé professionale”.

 

Tale complessità chiede all'assistente sociale di essere contemporaneamente esperto di molteplici ambiti, informato dei continui mutamenti sociali, istituzionali e giuridici, capace di intervenire in favore di positivi mutamenti personali, ma anche sociali, lavorando sulla persona e sul territorio. Si tratta di richieste che rischiano di porlo in una situazione di elevato stress, insicurezza rispetto al proprio operato, di burn out.

 

Il progetto si propone di sostenere il benessere lavorativo degli operatori, rafforzarne l’identità professionale, garantire una sempre maggiore qualità tecnica dei servizi offerti alla cittadinanza nell’ottica di prevenire il burn out.

1.2 AUTONOMIA DEI DISABILI

(APPARTAMENTO PROTETTO VILLA ADELE)

TOT. € 178.722,43

CORREGGIO

GUASTALLA

CORREGGIO Il Progetto si propone di sostenere n. 3 persone con disabilità in fuoriuscita dai nuclei familiari di origine, per accompagnarli alla completa autonomia, attraverso percorsi educativi/assistenziali, formativi, lavorativi, che prevedano una accoglienza abitativa, opportunamente attrezzata con interventi di domotica,  in 3 appartamenti di “Social Housing” individuati presso “Villa  Adele”, di proprietà del Comune di Fabbrico.

1.1.1 SOSTEGNO ALLE CAPACITA’ GENITORIALI (PROGETTO PIPPI)

€ 211.500,00

CORREGGIO

GUASTALLA

GUASTALLA

Il programma P.I.P.P.I. è il risultato di una collaborazione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Laboratorio di Ricerca e Intervento in Educazione Familiare dell’Università di Padova, avviata nel 2011.

 

L’approccio all’intervento sulla vulnerabilità proposto in P.I.P.P.I. intende costruire una reale possibilità per i bambini e le famiglie inserite in questo Programma, di interrompere il “circolo dello svantaggio sociale” attraverso l’introduzione di dispositivi quali educativa domiciliare, solidarietà interfamiliare, gruppi dei genitori e dei bambini, integrazione fra scuola e servizi.

 

L’obiettivo è rafforzare il loro sviluppo garantendo una più alta qualità educativa e relazionale nel loro ambiente familiare (rafforzamento delle capacità parentali) e sociale, che possa, a sua volta, contribuire anche a migliorarne il rendimento scolastico.

1.3.1 HOUSING TEMPORANEO, HOUSING FIRST

(ACCOGLIENZA

ABITATIVA E EDUCATIVA SOGGETTI ADULTI FRAGILI)

TOT. €  710.000

CORREGGIO

GUASTALLA

GUASTALLA Il Progetto si propone di individuare nel Distretto di Correggio un appartamento da destinarsi a Housing Temporaneo per soggetti con fragilità, destinato a soggetti singoli, senza fissa dimora, in condizioni di marginalità, ma non di cronicità o né

con problematiche di salute mentale e/o dipendenze,  per i quali si rende necessario un intervento educativo finalizzato soprattutto a ripristinare le condizioni di base per la tutela sanitaria e l’integrazione sociale (residenza, medico di Base, Isee, RDC) e poi in un secondo tempo l’affiancamento per percorsi di inserimento lavorativo.

Tale approccio dovrà condurre nella fase finale ad una vera autonomia abitativa. 

Si prevedono collaborazioni col Terzo settore con messa a disposizione sia dell’intervento educativo che di un appartamento di loro proprietà, con vincolo di destinazione ventennale che possa accogliere su progetto personalizzato dei Servizi sociali territoriali n. 4 soggetti, in almeno 2  camere da letto e spazio comune.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)